Carmine Russo




Nel 1993, viene a conoscenza che presso la sezione AIA di Nola, guidata allora dal presidente Giuliano Grilli, si tiene un corso arbitri. È arbitro effettivo dal 12 febbraio 1994. Dopo i primi passi nell'O.T.S., il 1º febbraio 1995 passa al O.T.R.. Il 1º luglio 2000 viene promosso alla C.A.N. D. Dopo tre anni alla C.A.N. D, il 1º luglio 2003 viene promosso alla C.A.N. C.
Il 1º luglio 2007 viene promosso alla C.A.N. A-B per decisione dell'allora designatore Maurizio Mattei (in tutto, nei 4 anni di militanza alla C.A.N. C dirige 44 gare di serie C1, compresa la finale play-off di andata del 2007 tra Monza e Pisa). Ha fatto il suo esordio in serie B il 9 settembre 2007 in Modena-Spezia (2-2) e successivamente in serie A con Fiorentina-Cagliari (5-1), il 23 dicembre 2007. Al termine della stagione sportiva 2012-2013 ha diretto 76 partite in serie A.
Nel luglio 2009 riceve dall'AIA il premio "Gennaro Marchese", in qualità di arbitro immesso nel ruolo C.A.N. A-B da non più di due stagioni sportive particolarmente distintosi. Il 3 luglio 2010, con la scissione della C.A.N. A-B in C.A.N. A e C.A.N. B, viene inserito nell'organico della C.A.N. A.
Vanta moltissime esperienze internazionali, come quarto uomo in gare di Europa League e Champions League e come arbitro effettivo in occasione di amichevoli estive: il 24 luglio 2010, dirige la gara amichevole Juventus-Lione; il 22 agosto 2010 dirige la gara amichevole Lazio-Deportivo de La Coruña; il 7 agosto 2011 dirige Napoli-Siviglia, il 9 agosto 2013 Napoli-Benfica. Inoltre nel maggio 2012, su invito della federcalcio saudita, è inviato assieme ad altri fischietti ed assistenti italiani, a dirigere alcune partite della King Cup of Champions, trofeo che si tiene tra le migliori classificate del campionato saudita, alla fine della stagione regolare.

Carmine è alla sua decima stagione in CAN A ed ha superato abbondantemente le 100 gare nella massima categoria nazionale. Nella stagione 2015/2016, ha inoltre avuto modo di incrociare, come arbitro addizionale, campioni del calibro di Messi e Cristiano Ronaldo, in alcune gare di Champion's League. 

Non da ultimo, vi raccontiamo di un Carmine legatissimo alla realtà sezionale: nonostante i numerosi impegni arbitrali, che lo portano a girovagare in Italia ed Europa, Carmine non nega mai la propria presenza in Sezione, durante le riunioni tecniche, durante gli allenamenti e sui campi di periferia, dove, in maniera appassionata, visiona gli arbitri più giovani, mettendo a disposizione l'enorme esperienza maturata in questi anni.

Statistiche aggiornate su Transfermarkt.it