domenica 2 giugno 2013

L'A.I.A. Nola conclude al Tiffany: liberi di sognare!

E' proprio vero che la nostra sezione ti fa conoscere persone fantastiche, piene di talento e che sono capace di farti ridere, emozionare, renderti partecipe in una grande, enorme famiglia. Ieri sera, al Tiffany, atto conclusivo della stagione nolana, la consueta festa di fine anno che, mai come in quest'occasione, ha trovato una stupenda risposta, non solo da parte degli associati, ma dalle tantissime famiglie in sala. Basti un numero: 160 persone presenti. Ed aldilà della sala piena, la serata è stato un continuo rullo di tamburi. Tra le portate, davvero squisite, del Tiffany Club di Camposano, non c'è stato un attimo di pausa, tra parole di apprezzamento, sketch, proiezioni video e le tanto ambite premiazioni finali. E Nola è riuscita a battere anche la pioggia che, nonostante non abbia smesso un attimo il suo incessante cadere, non ha scalfito nemmeno di striscio il calore che la serata a riservato. Subito dopo l'aperitivo e l'antipasto, spazio ai saluti del "padrone di casa", quel Severino Vitale che ha più volte ribadito: "Questo è modo di fare associazione, di creare qualcosa. Ma guai a pensare di poterci fermare qui. Domani saremo di nuovo sui campi, con i ragazzi, ai quali tutti dobbiamo dare una mano per crescere". Fatti gli onori di casa, spazio alle premiazioni, che hanno visto tra i protagonisti Pasquale Tufano, divenuto quest'anno Arbitro Benemerito. Poi i saluti di Carmine Russo, altro volto familiare per i giovani arbitri che da lui vengono ispirati e che alla sua carriera ambiscono. Spazio, subito dopo, ad alcuni sketch, iniziando con una "top ten" dei personaggi dell'anno: ovviamente commentata in chiave ironica, ha visto protagonisti, tra gli altri, proprio il Presidente, Carmine, Giovanni Miele, i tre ragazzi promossi alla CAI e i sempreverdi Mazzariello, Rea e Gallozzi. Tra le varie portate, poi, grande successo per i siparietti comici organizzati dal nostro associato Alberto Tortora e dal bravissimo papà, accompagnati da alcuni amici che condividono la passione comune per il teatro. Insieme hanno dato un saggio delle qualità e della loro bravura teatrale, con due divertentissime scenette che hanno davvero colorato la serata. Prima ancora, però, fortissime emozioni, con il bravissimo Alessandro Coccia che, con un brano in rima dal titolo "Essere Nolano", ha letteralmente fatto esplodere la sala in un applauso strameritato. Altre premiazioni poi, tra cui i passaggi dall' OTS alla Prima Categoria, dalla Promozione all'Eccellenza passando tra i vari collaboratori. Spazio poi ai fantomatici quiz tecnici, ancora in chiave ironica, che hanno cercato di rallegrare la serata, davvero una panoplia di grandi emozioni, culminate prima con un pezzo di prosa, dedicato al Presidente Vitale, poi con la proiezione del video di fine anno ed il brindisi, arricchiti dai fuochi pirotecnici e da una sorpresa finale: un regalo per Carmine Russo e Giovanni Miele, gli artefici della cavalcata della selezione calcistica sezionale. Che sia di buon auspicio per la finale che la sezione disputerà ad Ercolano il 13 giugno prossimo, valida per il torneo "G.Prota". Certi che, comunque vada, sarà un altro bellissimo risultato, come l'intera annata della Sezione.