sabato 18 maggio 2013

Casalnuovo vs Cicciano: finale stellare!

Saranno Cicciano e Casalnuovo a contendersi la finale del Secondo Torneo “G. Montella” di calcio a 5 sezionale. E’ questo il verdetto delle semifinali che vedevano le due future finaliste affrontare rispettivamente le temibili outsider Somma e Pomigliano. Per gli uomini guidati da Romano, il pass che dà loro l’opportunità di bissare il successo ottenuto l’anno scorso, arriva però “d’ufficio”, in quanto la compagine sommese ha preferito non presentarsi al campo, per via di una forte carenza di organico dovuta ad un’infermeria quantomai affollata. Inaspettato e pesante il forfait dei Lions sommesi che, pur dando prova di grande partecipazione al torneo nell’ arco della stagione e anche sprazzi di buon calcio, vedono allontanarsi l’ambita finale nella maniera che forse brucia di più. Cicciano, dal canto suo, passa e ringrazia, con la speranza che il secondo stop forzato di queste fasi finali non arruginisca troppo i meccanismi ben oliati della collaudata struttura di gioco. Alcuni componenti della squadra campione in carica hanno, comunque, approfittato dell’occasione per guardare da vicino  il gioco espresso dai prossimi avversari nell’ altra semifinale in programma. Lo spettacolo, in questo caso non è mancato, e gli uomini di Coccia, già vincitori della Season League, conclusasi qualche settimana fa, hanno agguantato la finale, facendo più fatica di quanto il risultato di 6-0 a loro favore, possa far pensare. La cronaca della gara racconta un primo tempo quasi scacchistico e di certo assai tirato, dove le due reti all’inizio e alla fine, hanno rotto il sostanziale equilibrio che lo permeava. Buonocore e i suoi hanno cercato di fare la gara giocando palla a terra, ma alcune leggerezze difensive e l’imprecisione sottoporta hanno spianato la strada ai ragazzi di Casalnuovo che hanno giocato fondamentalmente di rimessa e sfruttato al meglio le palle goal capitategli. In apertura di secondo tempo, un bislacco goal di Manna ha affossato le speranze di rimonta degli avversari e permesso ai suoi di dilagare, con Coccia autore di 4 reti, insufficienti comunque a insidiare il titolo di Capocannoniere al momento virtualmente nelle mani di Losco, distanziato di 6 segnature. Ad ogni modo, onore e merito ai pomiglianesi, che non solo in questa semifinale, hanno espresso un buon gioco e arricchito per comportamenti e qualità tecniche questo secondo torneo sezionale di calcio a 5. Il gap con gli avversari da colmare nell’ immediato futuro e che è costato la finale, sta probabilmente nell’ affiatamento del collettivo e nella valorizzazione delle individualità. La perfetta integrazione di questi due fattori è stata, d’altro canto, la forza di Cicciano e Casalnuovo che non a caso arrivano in finale con pieno merito. Spettatore speciale del match il presidente Severino Vitale che non ha nascosto il proprio punto di vista: “Faccio i miei complimenti alle finaliste, ma ancor di più a Pomigliano e tutte le squadre che hanno dato vita a questo torneo che è già alla seconda edizione. Dispiace che Somma abbia disertato la gara di quest’oggi, mi auguro pertanto che non facciano mancare la loro partecipazione in occasione della finale”. A tal proposito, il presidente ci tiene a sponsorizzare l’evento di venerdì prossimo, in prima persona, e chiama a raccolta tutti gli associati: “Aldilà della finale e della vincitrice uscente, queste serate sono importanti per fare associazionismo e cementare i valori che da sempre accompagnano l’arbitraggio. Son certo che la sezione di Nola risponderà con grande partecipazione, in una serata informale, tra buoni amici”. La finale in programma venerdì prossimo, assicura spettacolo e le due compagini impegnate sono pronte a darsi battaglia, c’è da scommetterci. E in questo caso non è un semplice modo di dire, ma un fatto oggettivo. Come certifica, infatti, l’immagine che accompagna l’articolo, i due capitani Romano e Manna hanno deciso di mettere un po' di pepe alla gara. Con sprezzo del pericolo, hanno stretto un patto che impegna il perdente della partita a versare di tasca propria la quota residuale per il torneo di Giugno a Termoli, per entrambi ovviamente. Semmai ce ne fosse bisogno, ecco un motivo in più per accorrere all’ evento!