martedì 24 dicembre 2013

Un natale in "famiglia"

Si è svolta ieri sera la consueta festa di Natale organizzata dalla Sezione di Nola. Stavolta, location d'eccezione, il Ristorante Tiffany, di Camposano, splendido per ospitalità ed organizzazione. Il primo colpo d'occhio regalato dalla serata è stata la sentita ed apprezzata presenza delle famiglie: moltissimi ragazzi, accompagnati da fidanzate, genitori ed amici, hanno affollato la sala, dando vita ad una serata emozionante. Sin da subito si è compreso il valore che certi incontri possono avere se vissuti con lo spirito giusto: tutti i presenti hanno potuto, infatti, ascoltare le bellissime parole di un graditissimo ospite, un amico della nostra sezione: Don Aniello Manganiello. Lo stesso ha voluto lasciare un messaggio ai giovani arbitri nolani: "In ogni situazione della nostra vita quotidiana, otteniamo dei risultati sempre e solo rinunciando a qualcosa. Come Giuseppe e Maria hanno rinunciato ai propri programmi per volere di Dio, anche voi, siate capaci di rinunciare, per poter raggiungere i risultati che desiderate". Successivamente è stata la volta del saluto del Presidente Vitale, che ha ringraziato i presenti ed ha dato il via alle danze, aprendo il buffet. Un altro momento davvero significativo è stato rappresentato dalla premiazione dell'associato Generoso Tirone, per i suoi 50 anni di appartenenza all'associazione. E sia il Presidente che Carmine Russo hanno voluto rendere omaggio allo stesso: "In questi anni, avendo avuto modo di conoscere Generoso - ha dichiarato il Presidente - posso dire con convinzione che Nola ha ancora una risorsa ed una freccia al proprio arco, un associato che ha ancora voglia e passione da trasmettere ai giovani arbitri". Dello stesso avviso Carmine Russo, che ha raccontato un aneddoto: "Spessissimo il signor Tirone è sulle tribune del campo Coni ad Avellino, dove ho la fortuna di allenarmi, per assistere ai nostri allenamenti. Questo è solo uno degli esempi che può farvi capire quanto Generoso tenga alla nostra associazione". In chiusura, proprio le parole di Tirone, premiato sia con la targa inviatagli dal Presidente Nicchi, sia con una targa ricordo della sezione: "Se sono qui oggi, con la stessa passione e convinzione di un tempo, è perché credo nell'associazione e nei suoi valori. Dovrò imparare ad ascoltare Carmine Russo, quando mi suggerisce di coprirmi di più e portare un ombrello, nelle giornate in cui il tempo non è clemente e a me viene voglia di andare a vedere un allenamento".Tra un primo piatto ed i rustici, poi, è stato il momento della presentazione dei ragazzi che il 16 dicembre scorso hanno superato l'esame finale del nuovo corso arbitri: 29 facce nuove, premiate con una pergamena ricordo dal nostro Carmine Russo, letteralmente assalito dall'affetto della sala, con foto e abbracci, a ricordare quanto importante è la sua figura per tutti gli associati. Dopo le pergamene ed un altro momento culinario, il Presidente ha fatto partire l'estrazione della ormai famigerata lotteria natalizia organizzata dalla nostra sezione e che permette alla stessa di donare in beneficenza una parte del ricavato. Tra uno sfottò ed una risata, la riffa ha assegnato circa 30 premi, tra cui i più ambiti televisore, buono viaggio ed Ipad. Al termine della stessa, Vitale ha voluto concludere con un riferimento a Papa Francesco: "Nel vostro natale, date spazio a chi ne ha bisogno. Pensate sempre a chi è più sfortunato di voi. Buon Natale alle vostre famiglie". Chiuse le danze, abbracci e baci hanno chiuso una serata intensa, con la quale la sezione si congeda dall'anno che sta per terminare, guardando con fiducia ad un 2014 da vivere intensamente.

Qui di seguito alcune foto della serata