sabato 14 giugno 2014

La cena di fine anno: tra risate e condivisione.

Ieri sera, 13 Giugno 2013, si è tenuta la tradizionale festa di fine anno e come si consueto, la location scelta è stato lo splendido ristorante "Tiffany" di Camposano, che ha accolto ancora una volta egregiamente la nostra sezione e la voglia dei propri associati di divertirsi. L'intera serata ha visto un filo conduttore comune: quel desiderio di stare insieme, al di là delle partite da arbitrare, non pensando per qualche ora ai tecnicismi sezionali e lasciandosi alle spalle una stagione impegnativa, forse più del dovuto. Il tutto è iniziato con un video, con la rilassante musica di sottofondo di Giovanni Allevi, a riassumere un po' vizi e virtù della nostra sezione, dando così avvio alle danze. Si è proseguito con i saluti del Presidente Severino Vitale, che ha voluto ringraziare tutte le famiglie presenti, e ricordare che la stagione non è ancora terminata, vista l'imminente partenza della squadra sezionale di calcio a5 per il torneo di Arezzo ed il meeting di atletica organizzato dal C.R.A. Campania. Salutata la platea il Presidente ha potuto assistere insieme agli altri associati alla serata, che ha trovato in alcuni contributi video la caratteristica principale: innanzitutto la premiazione del mister Giovanni Renna, al quale la sezione ha voluto riconoscere l'enorme valore aggiunto dato da qualche mese ai ragazzi del polo sezionale e della squadra sezionale, e che ha giocato insieme a tutti noi nel comporre le pagelle dei vari ragazzi scesi in campo in questi mesi nel torneo "G.Prota". Subito dopo premiati tutti i ragazzi del calcio A11 con una targa ricordo della stagione calcistica. Non sono mancati poi altri sketch, tra i quali il gettonatissimo quiz-show "Chi vuole esser Segretario", che ha coinvolto l'associato Giovanni Di Palma, simbolo di quel gruppo di ragazzi che tutto l'anno vivono la sezione e aiutano, indefessi, nei vari affari burocratici: domande ovviamente ironiche, atte a capire quanto Giovanni sarà pronto, un giorno, a prendere il posto di Segretario, con una panoramica su tutti gli aspetti della sua vita, privata e associativa. Anche a lui una targa-premio, alla quale è seguita quella dei tantissimi ragazzi transitati alle categorie superiori: i passaggi dalla Seconda Categoria alla Prima, quelli dalla Prima alla Promozione, e quelli passati all'organico di Eccellenza, per aggiungere i ragazzi transitati all'O.T.R. per il calcio A5. Poi ancora altri sketch, con la proiezione del video del torneo di Calcio A5 di Termoli, vinto dalla nostra sezione, che ha visto protagonista il Presidente, gettato amichevolmente in acqua dai propri ragazzi come rito scaramantico al termine della rassegna iridata. Altre premiazioni ed altri riconoscimenti: agli osservatori transitati alle categorie superiori, agli sponsor, motore indispensabile della sezione e rappresentati dall'amico Paolo Barbato, i ragazzi che hanno partecipato alla finale delle Olimpiadi del Regolamento organizzate dal C.R.A. Campania. Con la serata che è trascorsa velocemente, il momento clou è arrivato nella coda: infatti cinque associati, hanno dato vita ad una piccola rappresentazione teatrale, intitolata "Un Giorno in Presidenza", in cui i ragazzi hanno voluto elogiare, in maniera divertente, l'enorme lavoro che il Presidente ed i suoi collaboratori portano avanti giornalmente, scherzando e ridendo dei pregi e dei difetti di ognuno, con una magistrale interpretazione di Gennaro D'Alise e di Alberto Tortora, ed anche di Angelo Corcione e Francesco Falco, vero valore aggiunto della serata. Raccolta la standing ovation di un pubblico in visibilio, è stata la volta di Nicola Tarantino, professione cantante, che ha voluto deliziare la platea con una canzona-parodia dedicata alla sezione e scritta sulle note del brano "Domani" degli "Artisti Uniti per l'Abruzzo". In chiusura, il video finale e il consueto gadget offerto dagli sponsor (quest'anno un bellissimo telo mare) hanno dato l'arrivederci agli associati, che hanno infine assistito all'estrazione finale di alcuni premi, tra i quali un week end in un bellissimo hotel di Ischia. In concomitanza con il taglio della torta il Presidente ha dato infine il proprio in bocca al lupo alla platea, chiedendo sempre una riflessione sul valore della vita sezionale, sul giusto modo in cui viverla e sul futuro, che ora più che mai potrà solo far progredire una Sezione che non vuole basare la propria storia sui risultati raggiunti, ma su quelli che sono li, a portata di mano, su un luminoso orizzonte.