domenica 24 agosto 2014

Un ottimo inizio: il C.R.A. forma 22 nuovi assistenti arbitrali

Termina con gli applausi di tutti i presenti il primo corso di qualificazione per Assistenti Arbitrali, organizzato dal C.R.A. Campania: un 'unicum' che da questo ai prossimi anni a venire traccerà certamente la strada da seguire per l'intera associazione. Il corso ha visto, sin dalla mattina, impegnati 53 ragazzi, provenienti da tutte le sezioni campane, che hanno affrontato varie prove: innanzitutto, al loro arrivo presso il campo sportivo 'Sporting' di Nola, il dottor Giuseppe Maio, insieme con alcuni componenti C.R.A., ha misurato peso e altezza di tutti i ragazzi ed analizzato la capacità visiva di ognuno attraverso il test visus. Successivamente è stato il momento del campo, con i ragazzi intrattenuti per alcuni minuti dal Presidente Regionale Virginio Quartuccio, che ha ricordato loro le regole della giornata, ma soprattutto quelle che accompagneranno i loro comportamenti lungo questa nuova avventura. Arrivato il momento dei test, il Responsabile atletico, Oreste Rocchetti, accompagnato dai suoi collaboratori, ha potuto testare, attraverso le prove 10-8-8-10 e 5x30m, la capacità dei ragazzi, constatando le buoni basi degli stessi, con appena 7 ragazzi al di sotto dei normali parametri. Terminate le fatiche fisiche, il Presidente della Sezione di Nola, Severino Vitale, ha aperto le porte della Sezione di via Binni, organizzando per la pausa pranzo un lauto buffet, molto apprezzato dai presenti. Una volta terminata la pausa, spazio ai quiz tecnici, con il componente nazionale del Settore Tecnico presente alla riunione, Carmine La Mura, che ha somministrato un quiz di 24 quesiti ai presenti. Terminati i quiz, il presidente Virginio Quartuccio ha voluto colloquiare personalmente e singolarmente con tutti i 53 ragazzi, cercando di capire quali fossero gli stimoli e le motivazioni che hanno spinto questi giovani associati a cambiare la propria prospettiva di arbitraggio. Alle ore 17, terminato il tutto, l'intero C.R.A. Campania si è riunito, mettendo insieme i dati raccolti in tutta la giornata, stabilendo quindi la graduatoria finale per la scelta dei 22 nuovi Assistenti Arbitrali. Infine, la proclamazione dei neo immessi in questo ruolo, con le parole del Presidente Quartuccio ad infiammare la platea: 'Avremmo voluto allargare il numero degli ammessi. Ma ci sono regole da rispettare. E non c'è niente di più bello che poter partecipare ad una gara in cui le regole siano uguali per tutti'. Lo stesso ha poi continuato: 'Questo C.R.A. ha portato avanti per la prima volta un progetto del genere e conte di fare da antesignano per le altre realtà regionali, affinché si possa selezionare il meglio da ogni regione'. Ed infine che concluso: 'Complimenti a chi ce l'ha fatta, ma anche a chi non ci è riuscito. A voi soprattutto dico di non demordere, di riprovarci l'anno prossimo e soprattutto di tornare in sezione ancora più vogliosi di fare. Perché è solo lavorando con la sezione che il sistema può continuare a funzionare e migliorare'. Parole in chiusura per tutti i componenti C.R.A. e per il Presidente sezionale Severino Vitale, padrone di casa in questa bellissima giornata: 'Quello che andate ad intraprendere è un ruolo sicuramente nuovo, per il quale dovrete allenarvi in maniera specifica, cambiando completamente il vostro credo arbitrale. Ma vi assicuro che le soddisfazioni non mancheranno. Fondamentali sono l'abnegazione e la partecipazione attiva alla vita sezionale. Solo così potrete veramente crescere'. Il brindisi finale e i saluti tra i partecipanti hanno chiuso una giornata che, per Nola, ha visto la qualificazione di tre nuovi assistenti: Gianluca Guerra, Luigi Russo Spena e Pasquale Russo, a cui vanno i nostri migliori auguri per l'avventura che stanno per intraprendere.