martedì 8 dicembre 2015

Nola ospita Isernia: una giornata da incorniciare.

"Non c'è un altro posto del mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Così il premio nobel per la letteratura Albert Camus riassunse il potere aggregativo del gioco del calcio e mai affermazione fu più azzeccata per descrivere la splendida giornata di oggi, ricorrenza dell' Immacolata Concezione, in cui la nostra sezione ha ospitato gli amici di Isernia, per cementare un rapporto nato ormai anni fa, e diventato pilastro delle nostra quotidianità associativa: basti pensare allo scorso anno, nella stessa giornata, in cui i nostri ragazzi sono stati ospiti proprio della sezione di Isernia, in terra molisana.
Una semplice amichevole di calcio, dunque, è diventata un modo per incontrare dei veri amici, nel segno della lealtà e della goliardia: al di là del risultato che ci ha visti vincitori, una giornata come quella odierna è l'emblema di una concezione dell'associazione che accomuna i due Presidenti, Severino Vitale e Domenico De Falco, i quali cercano, con un lavoro certosino e non poco faticoso, di trasferire tali valori ai tanti ragazzi al loro seguito. 
Tornando al racconto della giornata, questa è iniziata con una visita guidata per i ragazzi isernini - che hanno goduto della verve da novello Cicerone del Presidente Vitale - alle svariate bellezze naturali dell'hinterland nolano, illuminate dalla giornata di sole primaverile. Poi spazio alla visita alla nostra sezione, passando infine al campo "Sporting", per un'amichevole tra le due compagini, allietata anche dal saluto di Carmine Russo. Ma prima, foto di rito, risate, sfottò, che si sono susseguiti lungo tutta la durata del match, che ha raccontato di un discreto stato di forma dei nostri ragazzi e di una apprezzata tenacia degli uomini di Isernia (solo per dovere di cronaca, da applausi Romano Domenico e le due belle sorprese, Domenico Longo e Jonathan Grimaldi).
Infine spazio ad un pranzo degno del miglior 8 dicembre, in una località sempre del nolano, rigorosamente caratterizzato dal buon cibo. Tra un brindisi, uno scambio di vedute ed il taglio della torta (impastata dalle mani del nostro associato Francesco Losco), accompagnato da un piccolo regalo offerto a tutti i ragazzi della Sezione di Isernia, si è conclusa una meravigliosa giornata, con le parole dei due Presidenti: "Spero vi siate sentiti a vostro agio in nostra compagnia. Questa amicizia è qualcosa di ormai consolidato - ha affermato Severino Vitale - che sono certo continuerà ad arricchirci come uomini e come arbitri". "Noi vi ringraziamo per questi splendidi momenti - ha chiosato Domenico De Falco - e l'anno prossimo siete già inviati ad Isernia per un altro 8 dicembre da trascorrere tutti insieme con lo stesso spirito".