domenica 9 giugno 2019

Cena di fine anno, anche quest'anno si è lasciato il segno!


Nola saluta la stagione sportiva appena conclusasi con l'immancabile cena finale.

Venerdì 7 Giugno, gli Associati nolani, accompagnati da compagne, compagni e familiari sono stati accolti dall'atmosfera romantica e delicata del Tiffany Club -  "Domus Vacchiano", location indiscussa degli eventi della Sezione di Nola. Fuori dalle mura sezionali e lontane, ormai,  le fatiche dell'intera stagione sportiva, i nostri Associati si sono lasciati andare ad un momento intimo e rilassante e grazie all'aria dolce e al clima estivo sono stati, poi, intrattenuti da un abbondante rinfresco svoltosi nei giardini della Domus. Dopo lo scambio di saluti, abbracci e sorrisi, gli ospiti si sono portati all'interno della luminosa sala ricevimento e, seduti comodamente al proprio posto, non immaginavano che di lì a poco, la serata non sarebbe stata per nulla rilassante...

A fare gli onori di casa, il sempre verde Presidente Severino Vitale che, una volta dato il benvenuto a tutti i presenti, ha cominciato la serata consegnando le prime targhe/premio. La prima é stata consegnata alla Famiglia Grimaldi: premiati padre e madre, per il sostegno e il continuo coinvolgimento nell'attività dei loro due giovani figli arbitri. Premiati, poi, cinque neo arbitri che si sono particolarmente distinti in questo scorcio di stagione: Massimo Pio D'Alterio, come Arbitro più giovane della Sezione, Noureddine El Kasri, come Miglior Arbitro debuttante, Barba Giuseppe, come Arbitro promettente ed infine Emanuele Granato, per la sua continua disponibilità. Il premio "Ciccone", da anni sinonimo di passione, collaborazione e senso di appartenenza, è stato consegnato nelle mani dell' AA Annalisa Moccia che, visibilmente commossa, si è lasciata andare ad un emozionante abbraccio al Presidente Vitale.

Terminata la prima parte di consegne di premi, si è passati all'anima della serata. Gli ormai organizzatori di eventi della Sezione di Nola hanno voluto affrontare un tema che da anni tiene banco: la costante rivalitá tra Arbitri ed Assistenti. Così, sulle note di "matti", ha avuto inizio il "Ciao Presidente", rivisitazione del celebre format televisivo, condotto da un improvvisato presentatore:  il Segretario Michele Onorato che,  chiamati a sé i capitani delle due fazioni: Umberto Mancaniello, giovane fischietto militante in C1 di Calcio A5 e il veterano Alfredo De Falco, Assitente in forza alla CAN D, ha dato il via alla sfida tra i due ruoli. Formate le squadre e, seguendo il ben più famoso programma televisivo, le due fazioni si sono affrontate a viso aperto, prima sulle note di una canzone che meglio rappresenta le due categorie, poi tra cori da stadio e parole al veleno, hanno dato vita ad un infuocato dibattito. Terminate le due prove, la parola é passata al pubblico sovrano, giudice improvviso ed ago della bilancia della sfida. Mentre gli ospiti divertiti e incuriositi hanno votato le performances più gradite, il Presidente Vitale ha ripreso il momento delle premiazioni. Premiati per il passaggio in Prima Categoria gli Arbitri Ardito Davide, Barba Giuseppe, Domenico Palmentieri, Gennaro Alessandro Rega, Vinoso Giovanni. Transitano all' OTR anche i giovani Osservatori Alessio Granato e Domenico Sabatino. Per il Calcio A5 si premia il passaggio dell'arbitro Michele Buzzella e dell'osservatore Alfonso D'Avino dall' OTS all' OTR.

Tra una prelibata portata ed una premiazione, la sfida per decretare l'egemonia sul terreno di giuco, continua. Un momento di vero spettacolo, quello di scena al Tiffany Club, nel quale le due compagini hanno dovuto affrontare due prove di abilità davvero impegnative; dove a fare la differenza è stata la scaltrezza, la rapidità, la forza fisica e la tecnica sopraffina dei concorrenti schierati dai due capitani. Alla prima prova vinta dagli Arbitri, rispondono gli Assistenti vincendo di misura la seconda abilità. Al termine della seconda parte di prove, il televoto premia gli Arbitri, ma nelle prove di abilità gli Assistenti guadagnano punti e superano i rivali.

In questo susseguirsi di momenti di divertimento e momenti di degustazione; il Presidente, imparziale nella sfida, continua con naturalezza a premiare i suoi Associati. È la volta degli Arbitri transitati dalla Prima  Categoria alla Promozione e, a ritirare la targa sono stati il Talent Alfonso Alfieri ed Emmanuel GrimaldiGianmichele Russo incornicia una brillante stagione con un meritato passaggio in C1 - Calcio A5. Meritato passaggio in Eccellenza per l'arbitro Sabatino Ambrosino e per gli Assistenti Alfonso Riccardo, Giuseppe PelusoVincenzo Pone. Eccellenza anche per l'osservatore Carmine Latorella.

Terminate le premiazioni, arriva l'atteso defilé finale; cinque Arbitri e cinque Assistenti hanno proposto le rispettive versioni del raduno pre-campionato, arrivo al campo, riscaldamento, gara ed infine il momento della doccia post gara.
Al termine della sfilata il pubblico, con il televoto, premia la squadra degli Assistenti che si aggiudica la prima edizione di "Ciao Presidente". 
 La serata volge al termine e prima dei saluti finali c'è ancora tempo per un video che celebra tutti gli Associati e il loro segno lasciato in questa stagione sportiva.

 Terminata la serata goliardica, non possono mancare i saluti e i ringraziamenti finali: in particolare ai sei ragazzi: Sabatino Ambrosino, Alfredo De Falco, Pablo Lemos, Umberto Mancaniello, Annalisa Moccia e Michele Onorato che hanno pensato ed organizzato una serata per tutti gli Associati con l'intento di realizzare una vera e propria festa finale, a premiare chi ha lavorato duramente e a chi nel suo piccolo ha contribuito a fare grande la Sezione.
 In questa serata a vincere è stato soprattutto il lavoro di squadra che, auguriamo sia sempre un'elemento distintivo della NOSTRA Sezione: perché quando le difficoltà si affrontano insieme, tutto diventa più semplice.
 Un ringraziamento va a tutti gli Arbitri, Assistenti ed Osservatori che con il loro lavoro quest'anno hanno lasciato un importante segno in questa stagione e, auguriamo loro di lasciare un'impronta indelebile nella storia della Sezione di Nola.




Insieme siamo una forza!!!